Il Golf

La Nuova Caledonia è un’isola incredibilmente sportiva che comprende tre percorsi di golf internazionali: quello di Tina a Nouméa, quello di Dumbéa e quello della Ouenghi a Boulouparis (cfr. la rubrica alla voce Golf).
Il golf internazionale di Tina
Ubicazione: Nouméa
Apertura: 1994
18 buche
Par 72 di 5 889 m
SSS (*) uomini: 69,7
SSS (*) donne: 74,8
Golf privato aperto al pubblico. Percorsi tra mare e montagna, situato in un parco di 80 ettari, a 10 minuti dal centro di Nouméa, il golf di Tina, aperto nel febbraio 1994, è un par 72 di 5889 m che sfrutta al meglio la diversità
geografica locale. Il percorso è scandito in due parti: ci sono 9 buche ondulate nelle zone interne e 9 buche
che costeggiano la riva, la mangrovia e le spiagge. Il percorso, abbastanza ventoso, è vario e relativamente difficile. Per una squadra di 4 persone bisogna considerare circa quattro ore e mezzo per fare il percorso da 18
buche con il cart. È possibile farne soltanto 9, allenarsi con la pratica o ancora prendere lezioni (dispensate in inglese o in francese). Il golf di Tina, con il suo club-house a strapiombo sulla depressione dove tale sport viene
praticato, è considerato dai golfisti esperti uno dei campi da golf francesi più belli aperti all’altro capo del mondo.
Il golf di Dumbéa
Ubicazione: Dumbéa
Apertura:1971
18 buche
Par 72 di 6 279 m
SSS (*) uomini: 72
SSS (*) donne: 73
Golf comunale
Percorso tra fiume e montagna. A 25 minuti dalla capitale, il golf di Dumbéa si estende su uno spazio verde tra
montagne e fiumi. Su 75 ettari, questo percorso, creato nel 1971, sorprende tanto per l’eccezionalità del posto quanto per le qualità che richiede. Questo campo da golf ha saputo progredire regolarmente, in particolare
grazie ai consigli avveduti di arbitri internazionali e di giocatori professionisti del Pacifico che dal 1991 partecipano all’Open internazionale della Nuova Caledonia. Par 72 di 6279 m, pendenza 125 (back-tees), questo campo piano ha dalla sua parecchie carte vincenti. Dopo le prime 9 buche particolarmente tecniche, con numerosi
ostacoli (bunker, fiumi) è possibile, nelle ultime 9, utilizzare tutta la propria forza. Tutti i green vanno affrontati con prudenza: meglio restare corti per evitare colpi supplementari. Dunque sarà appagato ogni tipo di giocatore e
per finire sarà entusiasta di poter approfittare del club-house. Il «19», bar-ristorante, accoglie giocatori e
turisti per un rinfresco o un pranzo su uno sfondo piacevole e riposante.
Il golf della Ouenghi
Ubicazione: Boulouparis
Apertura: 1990
18 buche
Par 72 di 6 151 m
SSS (*): 72
Golf privato aperto al pubblico. Percorso boscoso su terreno pianeggiante. A un’ora da Nouméa e a 10
minuti dall’aeroporto internazionale di Tountouta, il golf della Ouenghi, costruito nel 1990, è un par 72 di 6151 m. È possibile concludere questo percorso in tre ore (a piedi) dal momento che si trova essenzialmente su terreno pianeggiante (soltanto due o tre buche sono ondulate). Da notare alcune difficoltà con rischio di fuori limite sulle prime cinque buche. Come per gli altri golf, è possibile prenotare un posto su Internet. Il percorso è adiacente all’albergo-ristorante Les Paillottes de La Ouegnhi, situato vicino al fiume Ouenghi. Il complesso di divertimenti dispone di 15 bungalow, di un ristorante e propone, al di là del golf, diverse attività.

Passeggiate

A cavallo, in mountain bike, col quad o in canoa, scoprite in Nuova Caledonia una natura generosa e accogliente.
passeggiataA cavallo nel paese dei cow-boy
Una gita a cavallo è l’occasione giusta per ammirare la savana di niaouli delle grandi pianure della costa ovest, per attraversare la Chaîne e la sua foresta primaria, per costeggiare la spiaggia di Poé o la penisola Lebris o ancora per scoprire la ricchezza della fauna e della flora della Nuova Caledonia. Ma significa anche andare incontro alla Brousse e ai cow-boy della Nuova Caledonia, attraversare tribù accoglienti e condividere un bougna o uno spezzatino di cervo cotto sulla legna. Durante un campeggio in montagna, nella stagione giusta, forse pescherete anche dei gamberetti di fiume. Dalla semplice passeggiata all’escursione di più giorni guidata da istruttori con brevetto, scoprirete la Nuova Caledonia in modo diverso… con passione. Da fare: l’attraversamento della Chaîne in due giorni con partenza da Bourail o La Foa in direzione di Thio, o con partenza da Koné. Anche numerosi villaggi e tribù del nord della Grande Terre propongono passeggiate a cavallo verso siti inediti, in particolar modo dalla parte di Hienghène. Da scoprire sull’Isola dei Pini: la baia dei granchi e la foresta tricentenaria dalla parte di Gadij.

Divertirsi con il quad
A cavalcioni sulla vostra moto a quattro ruote, partite alla scoperta del grande sud e delle regioni di Farino, Sarraméa, accompagnati da una guida esperta.

In mountain bike per diletto! Le gita in mountain bike sono molto apprezzate in Nuova Caledonia e suscitano una reale passione. La mountain bike offre numerose specificità. Non lontano da Nouméa, dove si delineano pochi siti, i ciclisti si lanciano sulle cime dei Dzumac o partono alla volta della Brousse. Il sud, la diga di Dumbéa e le foreste della Chaîne generano meraviglia. Il parco della Rivière Bleue o la vallata di Ni, con il suo circuito di 100 km, offriranno agli amanti dei sentieri poco battuti qualche significativo ricordo. Per le gite a Nouméa o al parco della Rivière Bleue, a Ouvéa o sull’Isoladei Pini, sono disponibili al n o l e g g i o mountain bike con o senza guida.

In canoa sul filo dell’acqua
Soli o con la famiglia, solcate in canoa la Rivière Bleue, il lago di Yaté o i fiumi di Dumbéa, della Tontouta e de La Foa al vostro ritmo. Per i più audaci vengono proposte uscite con la luna piena nella foresta immersa nel parco della Rivière Bleue. Emozioni garantite! Spettacolare: un’uscita vicino ai piedi delle rocce di Lindéralique a Hienghène o sul filo dell’acqua lungo il Diahot, il fiume più lungo della Nuova Caledonia con partenza da Ouégoa.

La scalata Torrentismo
Scalata e Arrampicata sugli alberi Fate il pieno di emozioni in cima a una cascata vertiginosa o in una grotta dalle pareti di calcare nero e scoprite, dal suolo alla cima degli alberi, le foreste tropicali delle regioni del Mont- Koghi (Dumbéa), di Yaté, Farino, Canala, Houaïlou e Hienghène con istruttori muniti di brevetto. Vengono proposte gite ai principianti come agli sportivi più esperti. Sul monte Koghi passate da un albero all’altro lungo un percorso originale e sicuro per tutti. Ponti di corde, passerelle, tyrolienne e altalene vi faranno passare un piacevole momento di relax e di evasione.

Sport di scivolamento sull’acqua

Dal momento che gli alisei soffiano costantemente sulla laguna più grande del mondo e che i posti sono degni di nota e ancora poco frequentati, la Nuova Caledonia è una meta da sogno per gli amanti degli sport di scivolamento sull’acqua.

wind-surfWindsurf
Luoghi preferiti da quanti praticano il windsurf, l’Anse Vata e la Côte Blanche di Nouméa ospitano competizioni internazionali che riuniscono il fior fiore mondiale della disciplina. Gli specchi d’acqua di Poé a Bourail o di Ténia a Boulouparis sono altrettanto noti nell’ambiente dei windsurfisti locali. Non sarà difficile procurarvi materiale di qualità a noleggio (cfr. la rubrica alla voce Windsurf).


kitesurfKitesurf

Dal 2001 si conclude in Nuova Caledonia il kiteboard Pro World Tour che consacra i campioni del mondo di questa disciplina. La baia Sainte-Marie e la punta Magnin sono particolarmente frequentate dagli appassionati di questo sport lungo tutto il corso dell’anno. Sul territorio vengono dispensati corsi per principianti e a livello avanzato.



sci-nauticoSci nautico

Gli amanti delle sensazioni forti non potranno perdere la Côte Blanche. Una scuola di sci nautico offre a principianti ed esperti condizioni ottimali di pratica, tanto a livello di equipaggiamento quanto a livello direzionale. Ovviamente il materiale viene fornito dal prestatore e il trasporto si effettua tramite navetta fino allo specchio d’acqua dell’isola Sainte-Marie.


surfSurf

Il surf ha conosciuto un considerevole sviluppo grazie alla creazione della Lega della Nuova Caledonia che organizza competizioni una o due volte al mese nei posti migliori della coste ovest: Uaräi (Bourail), Ténia (Boulouparis), Ouano (La Foa), il passo di Dumbéa e il faro Amédée (Nouméa). Più si scende a sud più le onde sono alte.

Attività da fare in Nuova Caledonia

attivitaIn Nuova Caledonia le immersioni nella Laguna più grande del mondo sono assolutamente imperdibili. Durante i mesi di dicembre e gennaio, autentici nugoli di giovani seppie si avvicinano agli ancoraggi dei punti di immersione. In febbraio e in marzo le tartarughe si avvicinano alla riva per depositare le uova.
I dugonghi (mucche di mare) sono numerosi soprattutto attorno all'isoletta Maître davanti a Nouméa, dove vanno a rilassarsi in superficie. In aprile inizia il periodo degli amori degli squali grigi del reef che dura fino a giugno. Le femmine sono particolarmente avvicinabili dai sub, soprattutto vicino al canale di Boulari; uno spettacolo meraviglioso al quale si uniscono e razze manta, per la felicità degli amanti della natura. Da luglio a settembre le balene gobbe si ritrovano nelle baie della laguna sud e a Lifou durante la stagione degli amori. All'inizio della stagione calda e degli alisei, verso il mese di settembre, iniziano le schiuse.
La laguna è invasa da miriadi di piccoli pesci che vivono normalmente nelle grotte e nei relitti o ancora in superficie e che danno vita a grandi assembramenti di uccelli di mare in una frenetica caccia. Boniti, tonni, carangidi e molti altri prendono parte al festino.
Da metà ottobre a fine novembre enormi lasche si concentrano nel canyon fossile del fiume Dumbéa di cui fa parte il famoso "muro delle lasche" (parete da 11 a 33 metri). Un'immersione mozzafiato nella corrente, per sub con brevetto. Per rendere varie le immersioni, è possibile esplorare anche numerosi relitti, alcuni dei quali sono stati affondati appositamente per i sub... Selvaggia e poco frequentata…L'immensa superficie della laguna caledoniana e la frequentazione ancora limitata dei sub hanno consentito a quasi tutti i siti di rimanere perfettamente intatti. Oggi i centri di immersione sono dislocati su tutto l'arcipelago, da nord a sud, e sulle isole. Nessuna probabilità di incontrare altri sub durante un'immersione! Anche i tipi di immersione sono vari e adeguati ai livelli e ai desideri di ognuno.
Così le attività proposte vanno dai semplici corsi per principianti all'immersione speleologica, passando per i battesimi, gli stage e i brevetti, i reportage fotografici e l'immersione notturna. Anche i paesaggi marini cambiano, dalla laguna poco profonda agli abissi del profondo blu, dalle barriere coralline alle faglie sottomarine… In ogni caso, poiché gli scenari più belli si possono ammirare tra 0 e 15 m di profondità, la maggior parte delle immersioni è accessibile a tutti, principianti o esperti. In Nuova Caledonia le immersioni sono un autentico divertimento, incoraggiato da una temperatura dell'acqua molto piacevole, tra i 21 e i 28°, a seconda della stagione

Arcipelaghi

Caratterizzata da spiagge di sabbia bianca, laguna turchese e protetta, acqua limpida e calda, l’Isola dei Pini è un vero paradiso. Questi incantevoli paesaggi bisogna aggiungere la gentilezza degli abitanti dell’isola, i Kunié. 
Leggi Tutto

Meteo

Unknown

22°C

Nuova Caledonia

Unknown

Humidity: 83%

Wind: 1.61 km/h

  • 25 Mar 2016

    Partly Cloudy 29°C 23°C

  • 26 Mar 2016

    PM Showers 28°C 23°C

Galleria


attivita
canoa
delfini
canoa
delfini
natura

Contatti

Sede Legale ed Operativa, via Aldo Ballarin, 19
00142 Roma
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
tel. +39.06.83393813 / +39.02.40706118
tel. +39.011.19820700
fax. +39.06.99331266
Seguici anche su facebook-icontwitter-icon